regole di regata

View previous topic View next topic Go down

arrivo, quando una barca è considerarsi ARRIVATA

Post by Gian Marco Garutti on Mon Mar 31, 2008 9:17 am

Voglio provare a rispondere pubblicamente a qualcuno (anche più di uno) che ha avuto dubbi sulle penalità da eseguirsi all’arrivo… solo la definizione qui di seguito riportata fa fede, in quanto tratta dalla FIV, non di certo i miei commenti.

Ricordo, memoria permettendo, che in una regata Fulvio Becagli in occasione dello skipper meeting ci portò a conoscenza di una interpretazione dell’arrivo in quanto successe un contatto(o potenziale tale) mura dx mura sx proprio in prossimità della linea d’arrivo (non ricordo di che regata si trattasse, in quanto per questa disquisizione non ha alcuna importanza).

Non voglio dare giudizi, sono un semplice regatante e per di più scarso valore, ma leggendo il regolamento, definizioni incluse, la barca è ARRIVATA solo quando attraversa (nel senso giusto) e libera la linea dell’arrivo senza commettere infrazioni (tocco di boa o contatto o anche senza contatto non rispetto di altre regole) e NON quando il “pruino” di gomma “taglia” la linea d’arrivo.

Definizione di Arrivo (fonte FIV)
Una barca arriva quando qualsiasi parte del suo scafo, attrezzatura o equipaggio in posizione normale taglia la linea di arrivo in direzione del percorso dall'ultima boa per la prima volta o, dopo aver eseguito una penalità conformemente alle regole 31.2 o 44.2 oppure dopo aver corretto un errore compiuto sulla linea di arrivo, in applicazione della regola 28.1.

La 28.1 è la regola “del filo” mentre la 44.2 tratta le penalità di 2 giri (due virate e due abbattute, da svolgere consecutivamente, questo definito in un’altra regola!) e definisce che quando una barca effettua la penalizzazione alla linea d’arrivo o nei suoi pressi, deve ritornare completamente nel lato di percorso della linea prima di arrivare.

Circa la 31.2 riporto invece integralmente il testo della FIV:

31 TOCCARE UNA BOA (fonte FIV)
31.1 Quando in regata una barca non deve toccare una boa di partenza prima di partire, una boa che inizia, delimita o termina il lato del percorso sul quale essa sta navigando, o una boa d’arrivo dopo essere arrivata.
31.2 Una barca che ha violato la regola 31.1 può, dopo essersi resa ben libera dalle altre barche al più presto possibile, compiere una penalizzazione facendo prontamente un giro comprendente una virata e un’abbattuta. Quando una barca compie la penalizzazione dopo aver toccato una boa d’arrivo, essa deve tornare completamente sul lato di percorso della linea prima di arrivare. Ciò nonostante, se per aver toccato la boa, una barca ha ottenuto un significativo vantaggio nella regata o nella serie, la sua penalità sarà di ritirarsi.

Beh… ho scritto abbastanza se non troppo…
Ciao a tutti e ci vediamo presto, magari ad Endine


Last but not least: complimenti agli amici di Verona per l’organizzazione della recente regata di Malcesine
avatar
Gian Marco Garutti

Number of posts : 2
Age : 48
Località : Milano, Italy
Registration date : 2008-03-17

Back to top Go down

Re: regole di regata

Post by Pierluigi Puthod on Mon May 26, 2008 12:37 pm

regola 18.2 (a) credo, anche se sei stato poco chiaro.
Se ingaggiati nelle 4 lung la barca esterna deve dare spazio alla barca interna per manovrare, la barca interna deve girare la boa prendendo l'acqua necessaria.
ciao Pier
avatar
Pierluigi Puthod

Number of posts : 1094
Age : 53
Località : Milano Italy
Registration date : 2008-01-08

http://www.puthodsails.com

Back to top Go down

Re: regole di regata

Post by Pierluigi Puthod on Mon May 26, 2008 2:08 pm

puoi poggiare senza problemi, lui deve sempre tenersi discosto.
ciao
avatar
Pierluigi Puthod

Number of posts : 1094
Age : 53
Località : Milano Italy
Registration date : 2008-01-08

http://www.puthodsails.com

Back to top Go down

Re: regole di regata

Post by Pierluigi Puthod on Tue May 27, 2008 12:46 pm

Ciao Luca, se una barca nel lato di poppa si ingaggia sopravvento coprendoti puoi fare due cose, o orzi e gli fai cambiare idea o poggi strambi e te ne vai, nel caso si ingaggiasse sottovento allora si non puoi più poggiare anzi dovrai tenerti discosto, ovviamente lui non potrà orzare. "Rotte convergenti". a presto Pier
avatar
Pierluigi Puthod

Number of posts : 1094
Age : 53
Località : Milano Italy
Registration date : 2008-01-08

http://www.puthodsails.com

Back to top Go down

Re: regole di regata

Post by Sponsored content


Sponsored content


Back to top Go down

View previous topic View next topic Back to top

- Similar topics

 
Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum